Cromo
< torna alla lista
FEDERAZIONE MODA ITALIA

19/07/2019

Federazione Moda Italia al Comitato della Moda e dell’Accessorio al Mise

Giovedì 18 luglio si è tenuto a Roma il Comitato Moda e Accessorio presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico. Nel corso dell'incontro il Sottosegretario Michele Geraci ed il Ministro Bonisoli hanno evidenziato gli incoraggianti risultati dell'export che in questi primi mesi dell'anno ha segnato un +4% ed un +8% a maggio e promosso la valorizzazione del patrimonio culturale e della formazione nella moda. Nel corso dell'incontro il Segretario Generale di Federazione Moda Italia-Confcommercio, Massimo Torti, nell'esprimere soddisfazione per i dati dell'export della moda che rappresentano un segnale incoraggiante per il settore, ha manifestato grandi preoccupazioni per l'andamento del mercato interno, chiedendo al tavolo di affrontare insieme la problematica che investe l'intera filiera oltre che una buona fetta della nostra economia e forza lavoro, aggravata tra l'altro da una stagione commercialmente mai partita e sicuramente non recuperabile da margini sempre più ridotti per gli operatori commerciali. In merito al progetto che sta sperimentando il MISE che prevede l'utilizzo della tecnologia Blockchain per la tracciabilità nel tessile con il coinvolgimento tecnico di IBM e volto alla creazione di un sistema di etichettatura, su base volontaria, che, per consentire al consumatore di conoscere la provenienza di tutte le fasi produttive di un capo (filatura, tessitura, nobilitazione e confezione), Federazione Moda Italia ha chiesto da un lato un aggiornamento dello stato di avanzamento e dall'altro di allargare la sperimentazione alla distribuzione sempre nell'ottica di trasparenza e fiducia nei confronti dei consumatori e di valorizzazione dell'intera filiera dalla produzione alla distribuzione fino al consumatore. Il progetto può essere infatti anche utile a evidenziare il Sistema dei negozi - siti internet che rispettano la legge e vendono prodotti originali rispetto a quelli che esitano prodotti in maniera abusiva e/o contraffatti. Si è poi manifestato l'interesse del dettaglio Moda alla valorizzazione della formazione nel terziario per modernizzare la forza vendita in un processo di trasformazione che coinvolge gli addetti alle vendite per divenire professionisti delle vendite, personal shopper, influencer. Un lavoro quello dei commessi da valorizzare in quanto sempre meno ambito e ricercato, se non addirittura snobbato dai giovani, ma fondamentale per il dettaglio Moda e lo sviluppo del settore.