Cromo
< torna alla lista
Renato Borghi: bene il contrasto alla contraffazione del Nucleo AntiAbusivismo della Polizia Locale di Milano

19/01/2020

Renato Borghi: bene il contrasto alla contraffazione del Nucleo AntiAbusivismo della Polizia Locale di Milano

Il Presidente di FederModaMilano (Confcommercio Milano) e FederazioneModaItalia-Confcommercio, Renato Borghi, esprime soddisfazione e grande apprezzamento per l'azione condotta dal Nucleo Antiabusivismo della Polizia locale di Milano che ha portato al sequestro in un unico negozio della zona Paolo Sarpi di un “tesoro del tarocco” di 1.166 pezzi tra capi e accessori esposti e pronti per la vendita con tanto di etichette e loghi contraffatti: “Mi congratulo con il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Anna Scavuzzo, per l'importante operazione e per l'attenzione mostrata dal Comune di Milano al tema del rispetto della legalità ed alla lotta ad abusivismo e contraffazione. Secondo l'ultimo Rapporto 2018 del MISE, la contraffazione ha un valore di mercato di 7 miliardi e 208 milioni di euro ed i prodotti della moda sono quelli maggiormente interessati essendo al primo posto della speciale classifica per categoria merceologica: 2 miliardi e 386 milioni di euro è il fatturato del falso del solo comparto moda in Italia con una percentuale del 33,1% sull'intero fatturato. Inoltre la contraffazione rappresenta, soprattutto in momenti di crisi dei consumi, un'inaccettabile forma di concorrenza sleale come riconosciuto da un'indagine di Format Research per Federazione Moda Italia del maggio 2019 secondo la quale il 28% dei negozi di moda vede la contraffazione come un vero e proprio competitor”.
 
 

Milano: sequestrati mille capi d'abbigliamento contraffatti
Milano – Magliette, giacche, cappotti, vestiti. E ancora collane, bracciali, anelli e spille. Sono 1.166 i capi e gli accessori sequestrati dal Nucleo Antiabusivismo della Polizia locale in un unico negozio in zona Paolo Sarpi, la cui titolare è stata indagata per il reato di contraffazione. I capi d'abbigliamento e gli accessori esposti per la vendita erano infatti dotati di etichette e loghi contraffatti di alcuni tra i più famosi marchi di moda, tra cui Chanel, Gucci, Moncler, Valentino, Louis Vuitton, Fendi, Burberry, Dior, Bulgari, Balenciaga, Hermès, Yves Saint Laurent, Kenzo, Moschino, Prada. “Un'operazione importante – commenta il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Anna Scavuzzo – che dà un ulteriore segnale di attenzione da parte del Comune di Milano a esercenti e cittadini, a maggior ragione in un periodo di aumento degli acquisti come questo. Il settore della moda, dell'abbigliamento e della pelletteria è strategico: tuteliamo i compratori e le imprese oneste colpendo chi mette in commercio i falsi”. L'operazione del Nucleo Antiabusivismo è avvenuta durante un servizio in abiti civili e ha consentito di rinvenire anche diverse buste in plastica contenenti ciascuna decine di etichette degli stessi marchi, pronte per essere applicate ad altri articoli in vendita nel negozio. - (imprese-lavoro.com)
 
http://www.imprese-lavoro.com/2020/01/18/milano-sequestrati-mille-capi-dabbigliamento-contraffatti/