Cromo
< torna alla lista
FEDERAZIONE MODA ITALIA

24/01/2019

FEDERAZIONE MODA ITALIA AL TAVOLO MODA DEL MISE: VALORIZZARE RETAIL E MERCATO INTERNO CON ATTENZIONE AL RAPPORTO DI FILIERA, FORMAZIONE, DIGITALIZZAZIONE, MADE IN ITALY E CONTRAFFAZIONE ANCHE ON LINE E SUI SOCIAL NETWORK

Federazione Moda Italia ha partecipato mercoledì 23 gennaio al Tavolo della Moda convocato dal Ministero per lo Sviluppo Economico con il Sottosegretario Michele Geraci ed il Ministro per i Beni e le Attività culturali, Alberto Bonisoli. All'incontro in cui erano presenti tutti i principali attori della filiera ed una delegazione dei rappresentanti dei settori interessati della Confcommercio, FederazioneModaItalia, Federpreziosi e AIP, è intervenuto il Segretario Generale, Massimo Torti, per rimarcare l'importanza del sostegno al mercato interno e del ruolo del retail italiano quale fondamentale  “vetrina” dei prodotti e importante ambasciatore del Made in Italy per gli stranieri amanti dello shopping nel nostro Paese, evidenziando però le preoccupazioni per il saldo della nati mortalità dei punti vendita del dettaglio moda, negativo di 20mila unità negli ultimi sei anni, con oltre 40mila chiusure e 20mila nuove aperture. Si sbaglia, pertanto, se si pensa che si tratti di un problema della sola distribuzione. È un problema collettivo che interessa ed impatta su diverse situazioni che si riflettono a livello di lavoro, indotto, relazione sociale, sicurezza, decoro urbano, tassazione e valore immobiliare. Si è poi ribadita l'importanza della formazione e della digitalizzazione, dell'etichettatura e della tracciabilità nel rapporto di trasparenza e fiducia lungo tutta la filiera. Bene dunque ipotesi innovative di gestione in blockchain delle informazioni di provenienza dei prodotti, certificazione delle materie prime e delle fasi produttive, della qualità della lavorazione ma permettendo ai consumatori di conoscere anche i canali dove possono essere comprati questi prodotti di qualità ed “originali” e quindi i punti vendita e di distribuzione anche online. In tema di contraffazione, Federazione Moda Italia ha evidenziato come sia intollerabile per il nostro settore vedere tanti prodotti “taroccati” messi in vendita su internet e sui marketplace dei principali social network senza previsione alcuna di misure di contrasto per chi dà spazio e visibilità, favorendo lo sviluppo di un mercato illegale perché abusivo e/o di prodotti contraffatti, con profondità di assortimento taglie e colori che sicuramente inducono a pensare ad un livello di organizzazione complesso.