Cromo
< torna alla lista
CUOIO, PELLE E PELLICCE: Consiglio dei Ministri vara schema Decreto Legislativo. Accolte richieste Federmoda

11/02/2020

CUOIO, PELLE E PELLICCE: Consiglio dei Ministri vara schema Decreto Legislativo. Accolte richieste Federmoda

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, uno schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di utilizzo dei termini “cuoio”, “pelle” e “pelliccia” e di quelli da essi derivati o loro sinonimi e la relativa disciplina sanzionatoria ai sensi dell'articolo 7 della legge 3 maggio 2019, n. 37 - Legge europea 2018.
 
Il nuovo provvedimento, che dovrà essere approvato in via definitiva prevedendo l'abrogazione della legge n. 1.112 del 16 dicembre 1966, accoglie tutte le istanze avanzate da Federazione Moda Italia – Confcommercio.
 
Tra le condotte che saranno punite sono ricomprese la mancanza di etichetta o contrassegno e l'utilizzo di etichetta o contrassegno non conforme ai requisiti richiesti, con l'introduzione di sanzioni fino a 20 mila euro per chi effettivamente etichetta i prodotti (produttori/importatori).
 
Agli Operatori Commerciali è coerentemente lasciata la sola verifica della presenza dell'etichetta e della corrispondenza delle informazioni in essa contenute con quelle indicate in fattura.
 
Altra richiesta di Federazione Moda Italia che è stata accolta riguarda la possibilità di smaltire le scorte entro 24 mesi dalla pubblicazione del Decreto Legislativo.
 
L'attività di accertamento delle eventuali violazioni sarà svolta, nell'ambito delle ordinarie attività istituzionali, dalle Camere di Commercio, dall'Agenzia delle dogane (limitatamente alle fattispecie relative all'immissione in libera pratica dei prodotti), dalla Guardia di Finanza e dalla polizia giudiziaria, mentre il Ministero dello sviluppo economico curerà l'attività di monitoraggio e coordinamento delle diposizioni.