Cromo

FEDERAZIONE MODA ITALIA FIRENZE

PRESIDENTE: LUCIANO SALANI

C/O Confcommercio Firenze

P.zza Annigoni 9/D

50122 FIRENZE

NOTIZIE

12 dicembre 2012 - È stata inaugurata a Firenze, in Consiglio Regionale - Sala Gigli di Palazzo Panciatichi di via Cavour 4, una mostra dei corsi di laurea di moda all'Università di Firenze. In particolare, l’esposizione riguarda alcuni significativi progetti dedicati al settore moda (abbigliamento, costume, oreficeria, tessuto) degli studenti del corso di laurea. La mostra è aperta al pubblico, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dal 12 al 19 dicembre 2012, dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Per il Presidente di Federazione Moda Italia Firenze, Alessandra Signori: «La stretta sinergia tra moda, costume, e società è una preziosa risorsa che Firenze e la Toscana hanno da sempre nel loro dna e che è più che mai opportuno riconoscere a partire dalla valorizzazione di  iniziative ed esperienze di creatività come quella degli studenti del corso di laurea di moda dell’Università degli Studi di Firenze soprattutto in questo difficile momento per il settore dell’abbigliamento, della pelletteria e delle calzature».

18 maggio 2012 - “Motiva la tua vita, dai vita alla tua impresa” è lo slogan scelto da Confcommercio Firenze, Ente Bilaterale del Commercio, distribuzione e servizi della provincia di Firenze (Ebcf) e Università di Firenze insieme per sostenere, sotto vari aspetti, non ultimo quello legato al fattore psicologico, gli imprenditori anche del settore moda alle prese con i devastanti effetti della crisi economica. Si tratta di un nuovo servizio specificamente dedicato agli imprenditori grazie al quale un team di consulenti sarà a disposizione dei Soci che potranno contare su un’assistenza ad hoc e partecipare ad incontri particolari di supporto. Per il Presidente di Confcommercio Firenze e Federazione Moda Italia Firenze, Alessandra Signori: «Ci è sembrato opportuno muoverci immediatamente per far fronte a questa emergenza: saranno sempre di più purtroppo le persone che dovranno fare i conti con la crisi economica e noi non vogliamo lasciarle sole. La vita personale è un bene prezioso che non può essere sacrificato per nessun motivo, nessuno deve sentirsi solo e senza possibilità di riscatto».