Cromo
Home / Soci / MILANO / FederModaMilano

FEDERMODAMILANO: APPROVAZIONE NUOVO STATUTO

Approvazione nuovo statuto

Dopo la riunione di Consiglio Direttivo, l'Assemblea Straordinaria di Federmodamilano si è riunita il 24 ottobre 2016 presso la sede della Confcommercio Milano per l'approvazione delle modifiche statutarie e la presentazione e l'approvazione del conto preventivo 2017. Le novità del nuovo statuto sono state inserite in un contesto di adeguamento agli Statuti di Unione Confcommercio Milano con l'estensione territoriale alle province di Lodi, Monza e Brianza e della Federazione Moda Italia - Confcommercio. Sono stati, in particolare, eliminati i gruppi di categorie e merceologie; si è ridotto il numero dei Consiglieri (da 25 a 15 Consiglieri); è stato introdotto un numero minimo di Consiglieri con sede nel territorio fuori Milano; è incrementato il numero di cooptazioni possibili (da 3 a 7); la durata delle cariche sociali è passata da 4 anni a 5 anni. È diminuito il numero dei Vice Presidenti (da 4 a 3 massimo); è diminuito il numero dei Componenti di Giunta esecutiva (da 9 a 8 massimo); è stabilito un numero massimo di due mandati consecutivi per il Presidente.

SALDI CHIARI - Come ottenere piena fiducia dai clienti in periodo di saldi?

SALDI CHIARI FEDERMODAMILANO DECALOGO

La risposta è aderire all'operazione "Saldi Chiari" un'importante iniziativa realizzata da FEDERMODAMILANO  con la collaborazione delle più rappresentative Associazioni dei Consumatori ed il sostegno della Regione Lombardia.
Certificare con "Saldi Chiari" la qualità dell'offerta. L'Adesione a "Saldi Chiari" comporta l'osservanza delle dieci semplici regole qui di seguito riportate:
 
D E C A L O G O

* NORMA GENERALE:
1) L'adesione all'operazione "Saldi Chiari" comporta per l'operatore commerciale l'impegno a rispettare la Legge Regione Lombardia n. 22 del 3 aprile 2000 e successive modificazioni in materia di vendite speciali di fine stagione o saldi;
 
* CARTE DI CREDITO:
2) Durante le vendite di fine stagione o saldi l'operatore commerciale non potrà rifiutare il pagamento della vendita a mezzo carte di credito;
 
* CAMBI MERCE:
3)
Durante le vendite di fine stagione o saldi l'operatore commerciale si impegna a sostituire, se possibile, o a rimborsare i capi acquistati che presentano gravi vizi occulti, secondo quanto disposto dal C.C. ed in particolare dalle norme previste dal D.L.vo 2 febbraio 2002 n. 24 (attuazione della direttiva 1999/44/CE su taluni aspetti della vendita e delle garanzie di consumo).
4) Nel caso di non corrispondenza della taglia, il capo verrà sostituito con prodotti disponibili all'atto della richiesta di sostituzione. Qualora non fosse possibile la sostituzione per mancanza di capi o per mancato gradimento da parte del cliente, l'operatore commerciale rilascerà un buono acquisto di pari importo del prezzo pagato relativo ai capi da sostituire, che il cliente dovrà spendere entro i successivi 120 (centoventi) giorni di calendario dalla data di emissione dello scontrino fiscale relativo. In entrambi i casi il rimborso o la sostituzione del prodotto potrà essere effettuata solo ed esclusivamente dietro presentazione dello scontrino fiscale relativo.
 
* PROVA PRODOTTI:
5) Durante l'acquisto di prodotti di fine stagione o saldi il cliente ha il diritto di provare i capi per verificarne la corrispondenza della taglia ed il gradimento del prodotto. Sono esclusi dalla facoltà di prova, i prodotti rientranti nella categoria della biancheria intima e di quei prodotti che per consuetudine non vengono normalmente provati.

* UNIFORMITA' DEI PREZZI:
6) Le catene di negozi che effettuano vendite di fine stagione o saldi si impegnano a porre in vendita negli esercizi che effettuano tali vendite, gli stessi prodotti allo stesso prezzo, impegnandosi in caso di variazione del prezzo a praticare la variazione in tutti i punti vendita contemporaneamente.
 
* RIPARAZIONI:
7)
Qualora il costo per l'adattamento o la riparazione dei capi acquistati fosse a carico del cliente, l'operatore commerciale dovrà darne preventiva informazione al cliente e dovrà inoltre esporre, ben visibile, un cartello informativo nel quale si dichiari espressamente che: "le riparazioni sono a carico del cliente".

* PUBBLICITA':
8)
L'accettazione ed il rispetto del presente decalogo, dà diritto agli operatori commerciali aderenti di esporre nelle proprie vetrine ed all'interno degli esercizi commerciali, il materiale informativo: locandine, manifesti e quant'altro verrà predisposto e distribuito annualmente dalle Organizzazioni Sindacali promotrici.

* INFORMATIVA:
9)
Viene messo a disposizione degli operatori commerciali e dei consumatori, nel periodo dei saldi gennaio/febbraio e luglio/agosto il numero telefonico sottoindicato, in funzione tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 17,00 e che potrà essere utilizzato per ogni informazione sull'operazione "Saldi Chiari":

* OSSERVATORIO E CONTENZIOSO:
10)
L'adesione al presente decalogo comporta per l'operatore commerciale il rispetto delle norme di comportamento in esso contenute. Il controllo della corretta osservanza del "Decalogo" è demandata ad un apposito "Osservatorio" costituito fra le Organizzazioni Sindacali dei commercianti, le Organizzazioni dei consumatori e con la partecipazione di un rappresentante dell'Amministrazione Comunale. L'Osservatorio, qualora riscontrasse irregolarità nella gestione dell'operazione "Saldi Chiari" da parte dell'operatore commerciale aderente, potrà inibire all'operatore stesso, la possibilità di esposizione del materiale pubblicitario relativo all'operazione in questione ed escludere l'azienda dal circuito "Saldi Chiari". Eventuali contenziosi fra consumatori ed imprese aderenti al presente "Decalogo" saranno invece esaminati e giudicati dallo sportello di conciliazione istituito presso la Camera di Commercio di Milano.

Per aderire all'operazione "Saldi Chiari" e ritirare il materiale pubblicitario gli Operatori devono rivolgersi presso la Segreteria di FEDERMODAMILANO

SALDI - LOCANDINA INIZIO VENDITE DI FINE STAGIONE

LOCANDINA SALDI

Il provvedimento della Regione Lombardia del 6 giugno 2012 che ha sospeso il divieto di effettuare vendite promozionali nel periodo antecedente i saldi è stato travisato da parte degli organi di stampa che hanno continuato a confondere le promozioni con i saldi di fine stagione. Sia i giornali che le televisioni hanno più volte comunicato nei loro servizi che i saldi in Lombardia inizieranno il 7 dicembre p.v. creando di fatto molta confusione sia alle aziende interessate che ai consumatori.
Ribadiamo che la data di inizio dei saldi invernali, come da Delibera della Giunta Regionale n. IX/2667 del 14 dicembre 2011, è fissata nel primo giorno lavorativo antecedente l’Epifania e quindi il prossimo 5 gennaio 2013. Per fare chiarezza e quindi comunicare ai consumatori l’esatto calendario di inizio saldi la nostra Associazione ha deciso di realizzare e distribuire ai negozi del settore Moda l'allegata “locandina” che esposta nel mese di dicembre in vetrina o sulla porta d’ingresso, può evitare spiacevoli incomprensioni con la clientela. 

FASHION DELIVERY - CONVENZIONE FEDERMODAMILANO-GRUPPO VALENTE PER CONSEGNE AL SERVIZIO DELLA MODA

Convenzione federmodamilano gruppo valente fashion delivery

Convenzione Federmodamilano-Gruppo Valente
 
UN NUOVO SERVIZIO PROPOSTO DA FEDERMODAMILANO AL SERVIZIO DELLA MODA
 
PRESA E CONSEGNA IN CENTRO A MILANO “Area C” con veicoli completamente elettrici ad emissioni zero
 
Il nuovo servizio esclusivo a disposizione dei negozi associati a costi contenuti. Per maggiori informazioni, scarica l'allegato.