Cromo

FEDERAZIONE MODA ITALIA NAPOLI

FEDERAZIONE MODA ITALIA NAPOLI DETTAGLIO INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO CALZATURE PELLETTERIA ARTICOLI SPORTIVI ACCESSORI

PRESIDENTE DETTAGLIO TESSILE ABBIGLIAMENTO-PELLETTERIA:

GIUSEPPE GIANCRISTOFARO (foto a destra)     

PRESIDENTE INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO: ANTONIO PELLECCHIA                

C/O Confcommercio Napoli

P.zza Salvo D'Acquisto 32

80134 Napoli

                                                                  

NOTIZIE

13 dicembre 2012 - Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato il 13 dicembre 2012 un provvedimento volto a sospendere in via sperimentale per un anno il divieto di effettuare promozioni nel periodo antecedente i saldi. Soddisfatti il Presidente di Federazione Moda Italia Napoli, Giuseppe Giancristofaro ed il Presidente di Confcommercio Napoli, Pietro Russo, che ha affermato: «L’approvazione della legge che permette ai commercianti, in via sperimentale, di fare vendite promozionali nel periodo che precede i saldi rappresenta un buon punto di partenza che va incontro alle esigenze degli esercenti e dei consumatori in questi tempi di crisi. Questa norma permetterà di dare ossigeno all'economia in un periodo di scarsa liquidità. Sono numerosi i commercianti che, vista la crisi, hanno la necessità di realizzare vendite promozionali. Adesso possono farlo sotto tutela legislativa».

7 luglio 2012 - Su Il Mattino del 5 luglio 2012, il Presidente di Federazione Moda Italia Napoli, Giuseppe Giancristofaro, ha evidenziato: «quest’anno i saldi partono effettivamente in forte ritardo, e farli iniziare addirittura il 7 luglio è un’assurdità. Eppure non possiamo dimenticare come la vendita di prodotti a prezzo fortemente ribassato è sempre un momento importante per gli esercenti e per i cittadini. La stagione invernale è andata male, le vendite sono crollate in molti settori e di certo quello dell’abbigliamento non è stato risparmiato dalla crisi. Per non parlare della primavera e di questo primo scorcio d’estate: l’unico vantaggio è che i consumatori avranno la possibilità di scegliere tra un maggior numero di prodotti, e che gli esercenti possono sperare finalmente in un ricambio di materiale da vendere all’interno dei loro magazzini. Insomma in un momento di depressione dei consumi, i saldi diventano un’ottima medicina. Sul via al primo sabato di luglio stabilito dall’accordo Stato – Regioni, il Patto va modificato per andare incontro al consumatore e faremo il possibile perché ciò accada». Per il Presidente di Confcommercio Napoli, Pietro Russo: «Nonostante la scadenza fosse stata imposta in tutta Italia dall’accordo Stato Regioni dello scorso anno, già due mesi fa Confcommercio Napoli aveva richiesto alla Regione Campania di anticipare l’apertura dei saldi di una settimana, e dunque al 30 giugno, perché in un periodo di crisi anche cinque giorni di differenza possono andare a gravare e ad incidere pesantemente sul rilancio dei consumi».

18 maggio 2012 - Il Consiglio Direttivo di Federmoda Napoli ha incontrato gli operatori del settore sul tema della liberalizzazione degli orari e dei saldi. Nel corso dell’incontro si è disquisito anche sull’importanza del requisito professionale che andrebbe ancora richiesto nel settore, a distanza di oltre dieci anni dall’abolizione del REC. Per il Presidente di Federazione Moda Italia Napoli, Giuseppe Giancristofaro: «Prendo atto con soddisfazione del cambiamento di rotta dell’opinione di molti colleghi sul tema della liberalizzazione degli orari. Nessun consenso è stato dato dai colleghi presenti all’incontro programmato alla proposta di apertura fino a tarda notte dei negozi, così come da più parti avanzata. Ma un chiaro sì ad alzare le saracinesche dei negozi in occasione di tutte le festività in calendario (con esclusione del 1° gennaio e del 25 dicembre) è stato espresso unanimemente dopo il successo dell’apertura dei negozi in occasione del 25 aprile e del 1° maggio. L’Italia è un Paese stretto e lungo. Non possiamo non tener conto, in materia di date dei saldi, delle diverse esigenze territoriali, legate a fattori climatici e ad esigenze specifiche dei commercianti». Al termine dell’incontro è stato chiesto l'anticipo dell’inizio dei saldi estivi al 30 giugno (in proposito, si veda il commento del Presidente Renato Borghi, nella prima notizia in testa alla newsletter del 18 maggio 2012).

10 febbraio 2012 - Il Presidente di Federazione Moda Italia Napoli, Giuseppe Giancristofaro, è intervenuto, sabato 4 febbraio 2012, su TELENORBA con il Presidente di Federazione Moda Italia Bari, Carlo Saponaro. Il Presidente di Federazione Moda Italia Bari, Carlo Saponaro (nella foto di sinistra), è intervenuto, sabato 4 febbraio 2012, su TELENORBA. Il tema – molto avvincente che ci vedeva dialogare con Adiconsum – ha toccato tutte le problematiche del settore moda: dal risultato dei saldi alle liberalizzazioni, fino alla crisi dei consumi. Nel corso degli interventi, si sono sottolineate le posizioni di Federazione Moda Italia sul sentiment, sul disagio legislativo in cui vive il nostro settore ed in particolare sulle aperture domenicali e festive e sulla regolamentazione degli outlet, oltre alle numerose problematiche che caratterizzano il periodo non certo facile per le aziende rappresentate.

5 gennaio 2012 - A proposito dei saldi, Giuseppe Giancristofaro, Presidente di Federazione Moda Italia Napoli "Sicuramente ci attendiamo una flessione nella corsa agli acquisti in saldo in linea con la situazione economica del Paese. Non dimentichiamo, però, che i saldi rappresentano una straordinaria occasione per fare degli affari, soprattutto in un momento come quello attuale che vede i negozi ancora pieni di merce”. Sulle liberalizzazioni, Giancristofaro è ironicamente perentorio: “Ci basterebbe aprire solo tre ore al giorno visto il calo delle vendite. La liberalizzazione è solo uno spot, un controsenso vista la contrazione dei consumi”.