Cromo

FEDERAZIONE MODA ITALIA NOVARA

PRESIDENTE DETTAGLIO INGROSSO TSSILE ABBIGLIAMENTO-ARTICOLI SPORTIVI: ANDREA FERRI                             

C/O Confcommercio Novara

Via Paletta 1

28100 Novara

7 luglio 2012 - In un articolo su La Stampa del 3 luglio 2012, a seguito della diffusione delle iniziative di liberalizzazione degli sconti avviata da Novara con “Prezzi pazzi” e seguita anche nelle province vicine di Biella con “Prezzi pazzi per la città” e Vercelli con “Come d’incanto”, il Presidente di Federazione Moda Italia Novara, Andrea Ferri, ha commentato l’ordinanza del Comune di Arona che dà il via libera a sconti e promozioni (“Se a Novara i prezzi sono pazzi, ad Arona sono anche bassi”), anticipando la stagione dei saldi nei negozi che in Piemonte inizieranno sabato 7 luglio: «Arona finalmente si è allineata con gli altri comuni del novarese e le province vicine». Per il Presidente dell’Ascom di Arona, Leto Colombo: «L’ordinanza, anche se con un mese di ritardo rispetto alla vicina Lombardia, dà una mano a un comparto in sofferenza per la crisi economica» .

29 giugno 2012 - In un comunicato stampa, il Presidente di Federazione Moda Italia Novara, Andrea Ferri, ha evidenziato che i saldi in Piemonte inizieranno sabato 7 luglio: «Le vendite promozionali, nonostante la nostra richiesta, sono vietate nei 30 giorni che precedono i saldi.  Di qui al 7 luglio i negozi che vendono prodotti a carattere stagionale (abbigliamento, calzature, accessori di moda) non possono applicare sconti e promozioni, né tantomeno esporre in vetrina cartelli che li segnalino. Sappiamo che sono in corso nel Comune di Arona controlli rigorosi sul rispetto di questa limitazione e invito, pertanto, i colleghi a rispettare le regole, evitando di incorrere in sanzioni che possono arrivare sino a 1032 euro…Certo è che queste regole sono da ridiscutere, perché non è possibile creare così penalizzanti disparità tra attività commerciali che si trovano a pochi chilometri di distanza, come avviene tra i negozi della provincia di Novara e quelli lombardi».

27 gennaio 2012 - Il Presidente di Federazione Moda Italia Novara, Andrea Ferri, nell’apprezzare la legge regionale toscana del 28 novembre 2011 che regolamenta gli outlet, afferma “Finalmente si fa chiarezza, la proporremo anche in Piemonte. Il provvedimento, sulla falsariga della proposta di legge avanzata dalla Federazione Moda Italia, è un primo e fondamentale passaggio per la definizione di questo tipo di attività e per fare chiarezza in un settore che presenta ancora troppe ombre. Prendendo spunto dalla normativa toscana a breve ne discuteremo con i colleghi delle altre province piemontesi e valuteremo una proposta analoga da sottoporre alla Regione Piemonte”.

10 febbraio 2012 - Il Presidente di Federazione Moda Italia Novara, Andrea Ferri, ha pubblicato una lettera aperta al Presidente della Regione Piemonte sulla necessità della regolamentazione degli outlet: «Egregio Presidente, di certo conosce le difficoltà in cui versano oggi i negozi di abbigliamento tradizionali…Ciò che temiamo è la concorrenza di chi non ha regole, di chi sta devastando le nostre realtà commerciali, forte di una legislazione del tutto carente o addirittura assente. Mi riferisco agli outlet, i nuovi, osannati, templi dell’acquisto scontato... Egregio Presidente, Lei ha già intrapreso un percorso di salvaguardia del commercio tradizionale e del suo importante ruolo economico e sociale, ricorrendo alla Corte Costituzionale contro la liberalizzazione degli orari di apertura dei negozi. Continui su questa strada, regolamentando l’attività degli outlet, così come ha fatto la Regione Toscana con la legge regionale 63 del 28 novembre 2011 che definisce cosa sono gli outlet, che cosa possono realmente mettere in vendita e con quali modalità. Diversamente, sarà per le nostre attività una lotta sempre più impari: Golia contro tanti Davide. E temo che, diversamente da quanto narrato nel noto episodio biblico, saranno questi ultimi ad avere la peggio, lasciando le sole luci degli outlet illuminate in un deserto di vetrine spente».

Nuovo titolo

Nuovo testo