Cromo

FEDERAZIONE MODA ITALIA PAVIA

FEDERAZIONE MODA ITALIA PAVIA DETTAGLIO INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO CALZATURE PELLETTERIA ARTICOLI SPORTIVI ACCESSORI

PRESIDENTE DETTAGLIO TESSILE ABBIGLIAMENTO-ARTICOLI SPORTIVI: PIETRO FERRETTI (foto a destra)

PRESIDENTE: INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO:  ITALO ARELLA CARNEVALE

PRESIDENTE PELLETTERIA: LUIGI SACCHI

C/O Confcommercio Pavia

C.so Cavour 30

27100 Pavia

NOTIZIE

7 settembre 2013 - La notte di Sabato 7 settembre, a conclusione della Festa del Ticino 2013, ed in concomitanza con la fine dei saldi estivi, Pavia verrà animata da una “Notte Bianca” nella quale è prevista una serie di eventi in tutta la città. Questo l'auspicio di Pietro Ferretti, Presidente di Federazione Moda Italia Pavia e Presidente della Commissione Attività Produttive del Comune di Pavia che ha promosso l'iniziativa insieme agli altri assessorati municipali: «Questo genere di manifestazioni hanno sempre registrato un grande successo, richiamando in Pavia un notevole afflusso di pubblico: mi auguro che  le persone, svagandosi fra le diverse attrazioni, decidano anche di fare shopping nei negozi che resteranno aperti fino a tarda notte».

 

31 dicembre 2012 - In un articolo de La Provincia Pavese, è stato riportato che passata la vigilia, Natale e Santo Stefano i grandi marchi e i negozi in franchising, ormai tutti dotati di tessera fedeltà con possibilità di mandare avvisi via sms o via mail ai clienti, hanno ripreso a ricordare a tutti gli sconti. Ma se un tempo la pratica dei pre-saldi era quasi clandestina, con l’abolizione del divieto in Lombardia delle vendite promozionali prima dei saldi gli sconti post natalizi non sono più un tabù. E anche le vetrine sono tappezzate di percentuali di sconto: l’importante è non chiamarli saldi. Per il Presidente di Federazione Moda Italia Pavia, Pietro Ferretti: «Dicembre non è andato bene. I negozi di abbigliamento hanno incassato tra il 18 e il 20% in meno sul 2011 nonostante tutte queste promozioni. Molti negozi chiudono, e così alle promozioni si aggiungono le liquidazioni. Anche mandare sms a tutti i clienti, metodo utilizzato da grandi magazzini e griffe, con cui si invita ad andare a scegliere quello che si vuole prima dei saldi è un malcostume. Ma alla fine si cerca di vendere il più possibile perché ai commercianti serve la liquidità per pagare le spese di fine anno, tasse comprese. E quindi si cerca di camuffare da vendite promozionali quanto altrimenti sarebbe vietato. Basta non mettere la parola saldo in vetrina, ora. Ma in realtà, le vendite promozionali dovrebbero essere fatte su un determinato articolo o su una tipologia di articoli limitati, non su tutta la merce del negozio».

16 novembre 2012 - Si terrà a Pavia dal 23 al 26 novembre 2012 la manifestazione a tema natalizio “In Vetrina per Natale”, giunta alla sua 17esima edizione ed organizzata anche in collaborazione con la Confcommercio Pavia. In fiera si potranno trovare 1.000 idee per i regali di Natale sempre originali e a prezzi vantaggiosi: artigianato, abbigliamento e accessori moda, bigiotteria, beauty e profumeria, accessori per la casa, giocattoli, tv, libri, addobbi natalizi e anche un cinema 6D. “In vetrina per Natale” è anche una ricca scelta di proposte gastronomiche provenienti da ogni Regione d'Italia. Per il Presidente di Federazione Moda Italia, Pietro Ferretti: «È un’interessante iniziativa che contribuisce a rendere più viva ed attraente la nostra città, con l’obiettivo di suggerire idee regalo e rilanciare i consumi nel periodo natalizio».

8 giugno 2012 - A seguito dell’approvazione della legge regionale lombarda che sospende il divieto delle vendite promozionali prima dei saldi, il Presidente di Federazione Moda Pavia, Pietro Ferretti ha riferito in un intervista a Il Giorno: «era una decisione che aspettavamo e, ci auguriamo, sarà una boccata d’ossigeno sia per i commercianti sia per i consumatori pavesi. Considero l'iniziativa di Federazione Moda Italia quanto mai appropriata e condivisibile. La nostra proposta di sospendere il divieto di effettuare vendite promozionali nel periodo antecedente i saldi, recepita da Regione Lombardia, costituisce una vera e propria “boccata di ossigeno” anche per il commercio al dettaglio di Pavia e provincia. Nella nostra realtà, infatti, ad aggravare la contrazione delle vendite determinata dal periodo di crisi generale, si aggiungerà la necessità, da parte dell'amministrazione comunale, di effettuare importanti interventi su alcune strade e piazze della città. Tali opere, pur necessarie, determineranno, purtroppo, sensibili restrizioni e disagi alla circolazione, con conseguenti ripercussioni negative per le attività commerciali che si affacciano sulle vie interessate. Come associazione di categoria non abbiamo mancato di segnalare tale problematica alle autorità comunali ottenendo dalle stesse una deroga al divieto delle vendite promozionali nei 30gg. antecedenti l'inizio dei saldi estivi a beneficio dei commercianti penalizzati da tali lavori: in quest'ottica la legge sollecitata da Federazione Moda Italia Lombardia, unitamente alla Confcommercio Lombardia, giunge quanto mai opportuna».

30 aprile 2012 - Il Presidente di Federazione Moda Italia di Pavia (settore abbigliamento e confezioni), Pietro Ferretti, saluta con soddisfazione l'esito positivo del debutto di “Buona la Prima” avvenuto domenica 1° aprile 2012, un’iniziativa nata da una collaborazione fra il Comune di Pavia ed ASCOM Pavia per vivacizzare il centro storico dell'antica capitale longobarda, attraverso l'organizzazione di una serie di eventi da tenersi ogni prima domenica del mese: «Si tratta senz'altro di un’iniziativa importante per i commercianti del centro storico di Pavia, alla cui buona riuscita hanno contribuito in maniera determinante, fra gli altri, anche i negozi di abbigliamento associati grazie all'apertura domenicale delle proprie attività. Questa manifestazione, destinata a diventare un’importante risorsa per il commercio cittadino, costituisce, infatti, un concreto passo in avanti verso la realizzazione di quel centro commerciale naturale che dovrebbe diventare lo stesso centro storico di Pavia e di cui si parla da anni: auspico, tuttavia, che queste iniziative si accompagnino ad una strategia sui parcheggi che risolva in maniera definitiva la cronica mancanza di posti auto per coloro che vengono in città a fare compere, e che costituisce un grave handicap per il commercio urbano».