Cromo

FEDERAZIONE MODA ITALIA VICENZA

FEDERAZIONE MODA ITALIA VICENZA DETTAGLIO INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO CALZATURE PELLETTERIA ARTICOLI SPORTIVI ACCESSORI

PRESIDENTE DETTAGLIO TESSILE ABBIGLIAMENTO-PELLETTERIA-ARTICOLI SPORTIVI:

MATTEO GARZARO (foto destra)

PRESIDENTE INGROSSO TESSILE ABBIGLIAMENTO: FEDERICO CAMPAGNOLO

C/O Confcommercio Vicenza

Via Luigi Faccio 38

36100 Vicenza

NOTIZIE

11 settembre 2013 - Matteo Garzaro, amministratore delegato dell'azienda di famiglia Berton Luigi srl di Montecchio Precalcino, è il nuovo presidente di Federmoda-Confcommercio di Vicenza. Con i suoi 29 anni, Garzaro è uno dei più giovani presidenti a livello nazionale e guida un'associazione provinciale che rappresenta oltre 700 imprese, che danno lavoro a circa 4mila dipendenti. “Questa nomina è per me una grande soddisfazione e una grande responsabilità – afferma il neopresidente –, soprattutto perché i problemi da affrontare nel settore della distribuzione tessile sono numerosi e stringenti”. In questo senso Matteo Garzaro avrà l'opportunità di portare le istanze delle aziende vicentine anche in Federazione Moda Italia, perché con la nomina a presidente si sono aperte le porte del Consiglio nazionale di categoria. “Il mio primo impegno è di sostenere le nostre aziende per tornare ad essere protagoniste nella filiera distributiva – afferma Matteo Garzaro -, impostando in modo nuovo il rapporto con i fornitori. Da tempo, come categoria, portiamo avanti una battaglia per coinvolgere anche i produttori nella partecipazione al rischio d'impresa dei negozianti e alcuni segnali positivi, in tal senso, stanno arrivando. Si tratta di continuare con convinzione su questa strada che ha consentito, già ad un significativo numero di aziende associate, di ottenere diritti di reso, sconti sulla merce nei periodi pre-saldo, dilazioni nei pagamenti. I vantaggi – continua Garzaro – non sono solo per le imprese, ma anche per i consumatori, che possono così ottenere prezzi più convenienti in tutto il periodo dell'anno”. Un altro “tema caldo” per la categoria è quello dei saldi, tra l'altro conclusi da pochi giorni con un andamento, nella media, piuttosto deludente per le imprese: “Abbiamo ottenuto negli anni scorsi, come Federmoda, un grande risultato: quello di una sostanziale unificazione delle date dei saldi  pressoché in tutta Italia – spiega Garzaro-. Ora auspichiamo si compia un altro passo avanti: lo spostamento, sempre coordinato tra Regioni, del periodo delle svendite a fine luglio e a fine gennaio, per far tornare i saldi ad essere veramente “di fine stagione”, mantenendo, inoltre, l'attuale regolamentazione delle vendite promozionali”. Certo, il neopresidente di Federmoda Vicenza non nasconde che, al di là di tutto, il problema centrale della difficile situazione economica che colpisce anche il settore moda rimane il calo dei consumi, dovuto alle sempre minori risorse disponibili nei bilanci familiari: “ed è chiaro – prosegue Garzaro -, e il Governo deve capirlo una volta per tutte, che se non si detassano imprese e famiglie non potremo uscire da questo impasse. Così come va a tutti i costi evitato l' incremento dell'Iva, che avrebbe effetti devastanti sul potere di acquisto dei consumatori”. Sul fronte vicentino, invece, sono in fase di studio alcune specifiche iniziative: “Posso contare su un Consiglio formato da una squadra di imprenditori giovani e motivati – conclude il presidente Garzaro -. Ciascuno sta portando il proprio contributo di idee e a breve saremo pronti con un programma di lavoro che punterà su competenza, innovazione e marketing”.